Il broker

Sono le ultime ore del mandato presidenziale, occorre far sparire gli scheletri dall’armadio e si possono fare gli ultimi favori prima di finire nel triste circuito delle conferenze internazionali e delle cene di beneficenza. Favori come concedere la grazia a uno dei più famosi broker d’America, Joel Backman, in cella di isolamento da sei anni per aver tentato di vendere il Neptune, un sofware capace di accedere al più sofisticato satellite spia indiano. Per il gentile disturbo verranno versati su un conto irrintracciabile tre modici milioni di dollari. Il broker non ci crede: da una cella schifosa alla libertà, in meno di un giorno. In una città italiana a lui sconosciuta, Bologna. Il programma di protezione ha una regola non trattabile però; imparare la lingua italiana in meno di un mese. Per sopravvivere nell’anonimato quando i servizi segreti israeliani e sauditi, parimenti, vorranno individuarlo per terminarlo. La caccia all’uomo ha inizio.

<!– –>

Annunci

~ di liberae su 2 luglio 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: